Menu

Una forchetta per l’Africa è un progetto condotto dall’artigiano Diego Zeni per la produzione di oggetti d’artigianato da vendere per ricavare fondi per l’associazione nazionale Dokita.

L’associazione cura Laboratori nelle scuole per la formazione alla solidarietà e alle missioni in Congo.

Progetto: Centro Fratel Maino – recupero dei ragazzi di strada a Kinshasa in Congo e aiuto ai Missionari dell’Istituto Padre Monti. Dokita persegue senza fini di lucro finalità di carattere sociale, sanitario, culturale, a sostegno delle persone piu’ bisognose ed emarginate, in collaborazione con la famiglia religiosa dei Figli dell’Immacolata Concezione, che opera nel mondo in 20 paesi. Il progetto si concretizza con due iniziative realizzate a Kinshasa in Congo, che portano il nome di due religiosi di “Padre Monti” di origine trentina, uno infermiere e l’altro medico.

Il centro per minori si occupa di bambini di strada, un autentico problema, nella capitale congolese, in conseguenza della perdurante situazione di guerra nell’area dei Grandi Laghi.
La scuola, invece e’ sorta per sviluppare percorsi di alfabetizzazione e in due anni ha già superato i 400 iscritti. Per aderire e aiutare Dokita si può proporre l’incontro con l’Associazione nelle suole e nelle piazze con la “PironArt” l’arte di fare gioielli con le forchette, una iniziativa di Diego Zeni, artigiano del metallo. Contatti e appuntamenti per le attività anche attraverso TrentinoSolidale onlus.

IL SITO INTERNET QUI

ATTIVITA’ NAZIONALI QUI

Responsabile: Diego Zeni
Residenza: Via Castelbarco, 4 – 38060 Fr. Folaso di Isera (TN)
Recapito: trentinoaltoadige@dokita.org
Cellulare: 333-1073325

  TOP