Menu

Puoi sostenere le attività di Trentinosolidale attraverso erogazioni liberali sui nostri conti corrente presso:

BANCO BPM   IBAN IT 41 H 05034 01800 000000005730

C.R.T    IBAN  IT 36 G 08304 01833 000033341346

Le erogazioni sono soggette ad agevolazioni fiscali, ecco come accedervi:

  • PERSONE FISICHE

L’erogazione effettuata a favore di una Onlus o di una Organizzazione di volontariato che non tiene una contabilità analitica è detraibile al 35% a partire dalla dichiarazione dei redditi del 2019 fino a erogazione massima di 30.000 €.

  • IMPRESE: L’erogazione effettuata a favore di una Onlus o di una Organizzazione di volontariato che non tiene una contabilità analitica è deducibile, a partire dal 2015, fino al valore maggiore tra il 2% del reddito complessivo e 30.000 €.  (Art. 100, c 2, lett h, D.P.R. 917/1986, come modificato da art 1, c 137, lett b e 138, L 190/14).

Oppure in alternativa:

  • PERSONE FISICHE E IMPRESE: Le liberalità in denaro erogate da persone fisiche o da enti soggetti all’imposta sul reddito delle società in favore di Onlus sono deducibili nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato.

I benefici fiscali non sono cumulabili tra loro.

 

NOTA IMPORTANTE

Per poter usufruire delle agevolazioni fiscali è necessario versare i contributi attraverso il sistema bancario ed allegare alla propria dichiarazione dei redditi il documento idoneo attestante il versamento effettuato (es. contabile bancaria, estratto conto, vaglia postale).

 

QUI puoi trovare il codice etico delle donazioni.

 

NOVITA‘: Da oggi ITAS Assicurazioni viene incontro alle Associazioni di volontariato con due nuove proposte

  1. IL TESTAMENTO SOLIDALE: E’ uno strumento che consente di lasciare i propri beni, o parte di essi, ad enti benefici. E’ un gesto semplice che permette di sostenere l’attività quotidiana di molte realtà impegnate in importanti cause umanitarie e scientifiche o quella di associazioni a cui, per motivi personali, si è molto vicini
  2. LA POLIZZA VITA: E’ possibile fare testamento solidale anche attraverso una polizza vita. Il procedimento è molto semplice: è sufficiente segnalare tra i beneficiari della polizza l’organizzazione alla quale si intende lasciare l’intero capitale o una sua parte.

Per saperne di più vai su: www.gruppoitas.it

  TOP